11mila bottiglie di falso Tignanello

Avevano scelto il vino Tignanello, prodotto icona della casa fiorentina 'Marchesi Antinori'. Di questo avevano riprodotto il marchio, le bottiglie, il packaging ed erano arrivati a piazzarne almeno 11.000 bottiglie sia in Italia che all'estero, soprattutto in Germania e Belgio. All'interno ovviamente c'era vino di bassa qualità e di altra provenienza geografica. E' la truffa scoperta dalla Procura di Parma in collaborazione con i nuclei dei Nas dei carabinieri di Firenze e Cremona. In manette sono finite tre persone: madre e figlio di origine mantovana e un uomo residente nella provincia di Cremona ma di origini napoletane. Dei primi due, Matteo Fazzi, 31 anni, è finito in carcere mentre le altre due persone coinvolte, Maria Alessandra Morini, 57 anni, e Sergio Papa, 54 anni, sono agli arresti domiciliari. Altre sei le persone che risultano indagate.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ferrera Erbognone

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...